ITA      ENG

Soges
 

 

In data 30/11/2020 è stato pubblicato e confermato in gazzetta ufficiale l’avviso pubblico per il Bando ISI 2020. L’Inail mette a disposizione €211.226.450 in finanziamenti a fondo perduto per la realizzazione di progetti in ambito di sicurezza.

Bando ISI INAIL 2020-2021, incentivi per investimenti in materia di salute e sicurezza sul lavoro
L’Inail ha pubblicato il bando per l’anno 2021, “Bando Isi Inail 2020” recante misure urgenti in materia di salute, sostegno al lavoro e all’economia, nonché di politiche sociali connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19.
L’obiettivo è quello di incentivare le imprese a realizzare progetti per il miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.
Le risorse totali per il finanziamento dell’iniziativa ISI 2020 pari a 211.226.450 €.

Beneficiari del Bando Isi Inail 2020-2021

La misura incentiva tutte le imprese (anche individuali) con sede in Italia e iscritte alla Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura, le medio/grandi imprese dell’agricoltura e, nello specifico dell’asse di finanziamento 2, anche gli Enti del terzo settore.
Sono escluse le micro e piccole imprese dell’agricoltura primaria, alle quali è riservato il Bando Isi Agricoltura 2019/2020 pubblicato il 6 luglio 2020.
I progetti ammessi al Bando Isi Inail 2020-2021
Il bando si suddivide in 5 Assi di finanziamento, in base alla tipologia di progetto ammissibile:
Asse 1 – Progetti di investimento e per l’adozione di modelli organizzativi
Asse 2 – Progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale dei carichi (MMC)
Asse 3 – Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto (MCA)
Asse 4 – Progetti per imprese operanti in specifici settori di attività

Agevolazione prevista dal Bando ISI Inail 2020-2021

Il finanziamento in conto capitale è calcolato sulle spese ritenute ammissibili al netto dell’IVA, in base alla tipologia di progetto.
Per gli Assi 1, 2, 3 e 4 il contributo è pari al 65% dei costi, con i seguenti limiti:
· Assi 1, 2, 3, fino ad un contributo massimo di 130.000 €, un finanziamento minimo ammissibile pari a 5.000 €. Per le imprese fino a 50 dipendenti che presentano progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale di cui all’allegato (sub Asse 1.2) non è fissato il limite minimo di finanziamento;
· Asse 4, fino ad un massimo di 50.000 € ed un finanziamento minimo ammissibile pari a 2.000 €
Per l’Asse 5 nella misura del 40% per le generalità delle imprese agricole e del 50% per i giovani agricoltori. Il finanziamento massimo è di 60.000 €, mentre il contributo minimo è pari a 1.000 €.

SOGES è a disposizione per supportare le aziende nella presentazione delle richieste.

Contattaci scrivendo a soges@sogesnetwork.eu

13
Gennaio
2021